Il fine settimana di Ocarina #32 – Fuori Orticola 2017

Questo fine settimana dal 5 al 7 maggio torna a  Milano Orticola 2017, la Mostra mercato dei frutti insoliti rari e antichi che dal 1996 si tiene ogni anno all’interno dei Giardini Indro Montanelli, in via Palestro.

Come nelle scorse edizioni, Orticola amplia il raggio di azione con Fuori Orticola, un evento altrettanto interessante con tante iniziative per tutta la famiglia, un modo per approcciare il tema del verde a tutto tondo, tra musei, vetrine e giardini.

Una delle più interessanti novità di Fuori Orticola 2017 è senz’altro Orticola al Museo che per tutto il mese di Maggio prevede un programma ricco di eventi promossi dal Museo GAM Galleria d’Arte Moderna di Milano, dal Triennale Design Museum e dal MUBA.
Di seguito abbiamo selezionato le attività pensate soprattutto per i bambini e le famiglie:

Fuori Orticola al Museo Triennale Design Museum
All’interno della mostra Giro Giro Tondo. Design for Children dedicata al mondo dell’infanzia, dove si trova esposta anche la nostra Ocarina, sono in programma una serie di appuntamenti rivolti ai bambini.

6 e 13 maggio e  7 e 14 maggio

ore 11:30: Visita guidata
— visita guidata con focus su “oggetti particolari scelti da Orticola” su prenotazione al museo

ore 15:30: Laboratori per bambini
— laboratori per bambini con prenotazione.

Nelle prime due settimane di Maggio continua la campagna Ocarina birdwatching. I visitatori della Mostra Giro Giro Tondo. Design for Children che avvisteranno Ocarina avranno uno sconto di 10 euro per gli acquisti su www.ocarinaplayer.com. Per partecipare basta inviare la foto con WhatsApp al numero 3201620962 o postarla sulla pagina Facebook Ocarina Music Player con l’hashtag #ggtOcarina

Fuori Orticola Al Museo GAM Galleria d’Arte Moderna di Milano
6-7 maggioAlberi, fiori e animali del Giardino di Villa Reale”.

Passeggiate botanico-naturalistiche gratuite e senza prenotazioni nel giardino settecentesco.
— a cura di Margherita LombardiItalian Botanical Heritage 
— con Loris Bassini, arboricoltore SIA (Soc. Italiana di Arboricoltura), e Federica Luoni, naturalista Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli).
Passeggiata per i bambini e i loro accompagnatori, alla scoperta delle piante e della fauna selvatica che vivono nello storico parco milanese.Fuori Orticola Al Museo MUBA

Fuori Orticola Al MUBA
Dal 5 al 31 maggio 2017 MUBA propone uno speciale laboratorio sotto i portici della Rotonda di via Befana, Alla scoperta del legame tra arte e mondo naturale. I bambini sono coinvolti in un percorso creativo alla scoperta del legame tra arte e mondo naturale, visto quest’ultimo come fonte inesauribile di sapere ed esperienza.
Attraverso l’uso di materiali organici e preferibilmente non artificiali, il laboratorio invita i bambini ad osservare con uno sguardo nuovo i materiali, i colori e le forme attraverso i quali la natura ci parla, scoprendo così le potenzialità espressive dei suoi elementi.

Infine segnaliamo L’Orticola Musicale, una bellissima 3 giorni di musica presentata da Magnolia Produzioni che vede la collaborazione di importanti realtà storiche cittadine, quali Area M – Il quartiere della musica, il Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano, e l’Associazione La Ritmica di Collegno (TO).
Di seguito il programma dei concerti:

Venerdì 5 maggio dalle 14:30 alle 18:30
– Clarinet Quartet – Musiche di J.Francaix , G. Gershwin, A.Uhl
– Saxophone Ensemble – Musiche di E.Bozza, T. Eschaich, G. Rossigni, J. Girotto, K.Weill, M. Nyman, M. Torke, P. Iturralde, G. Gershwin
– Triottico – Repertorio di Jazz songbook
– Adami Clarinet Choir – Diretto da Alberto Serrapiglio –Musiche di A. Scott, D. Zaffaroni, M. Ellerby, G. Gershwin, J, Neim, B. Kovacs

Sabato 6 maggio dalle 15:00 alle 18:00

– Chiara Lucchini Quintet in un repertorio di Jazz songbook
– Rudy Manzoli Quartet in un repertorio di Jazz songbook
– Alex Usai Quartet in un repertorio di Jazz songbook

Domenica 7 maggio dalle 15:00 alle 18:00

Avrà luogo Drum Circle, una grande iniziativa a cura dell’Associazione La Ritmica, che vedrà come protagonista le percussioni, guidate da Alex Nicoli.