tocatì 1

Il fine settimana di Ocarina #50 Tocatì & Tucogiò

Questo fine settimana andiamo in Veneto per due festival dedicati ai giochi tradizionali. Parliamo del Tocatì, il Festival Internazionale dei Giochi di Strada in programma a Verona dal 14 al 17 settembre e del Tucogiò, il festival dei giochi inventati, rielaborati e riscoperti che si tiene a Monastier di Treviso il 16 e il 17 settembre.

Nato nel 2003 e patrocinato dall’Unesco, il Festival Tocatì ha avuto da subito un grande successo. Dal 2006 è stato dedicato ogni anno a un paese diverso ed è da sempre molto attento all’ambiente e alla sostenibilità, utilizzando solo energia proveniente da fonti rinnovabili.

Quest’anno, per la prima volta, la manifestazione avrà come ospiti d’onore, giocatori e Comunità ludiche provenienti da 21 Regioni Europee che porteranno nelle strade e nelle piazze del centro storico di Verona ben 40 giochi tradizionali, ma anche riti, musiche e danze della tradizione europea.

Il Festival è sicuramente anche un’occasione per i più giovani per conoscere alcuni giochi tradizionali ormai non più praticati, molti dei quali provenienti da diverse regioni italiane: il Fiolet (Valle d’Aosta), il tiro con il bastone (Puglia), la Borella (Veneto), il Ruzzolone (Umbria) e S’istrumpa (Sardegna), le Fionde (Friuli) e tanti altri ancora…

Tra le numerose iniziative anche molti eventi musicali organizzati lungo l’Adige. Durante il Tocatì, sarà allestito un palco nella torretta austroungarica che affaccia sul fiume, per dare spazio a ensamble acustici e gruppi di musicisti che, con le loro performance sonore porteranno i suoni di vari territori italiani, coinvolgendo visitatori e turisti che si fermeranno ad ascoltarli (Giovedì dalle 21.30; Ven. dalle 21.30; Sab. alle 21.00 e alle 22.30).

Tra gli appuntamenti dedicati ai bambini, segnaliamo “Favolavà” che propone 6 spettacoli. Due sono le Storie con I burattini in Valigia: “Poco Pochino” con i bambini della Classe 4^ della scuola Rubele e “L’Omo Selvatico” a cura di M.A. Bonomo. Tre sono invece le proposte con il Gran Teatro dei Burattini:
– “Il lupo e i sette capretti“ con Peppe Follo e Stefania Scalone
– “Pulcinella e la Ricetta Magica” e “L’albero dei Bei Sogni“ con Peppe Follo e Rosella Sterzi
L’ultima proposta in programma è la performance del laboratorio interculturale con i richiedenti asilo “La città è l’altrove” a cura di Daniela Carli e frutto della collaborazione con il Museo Africano.
Gli spettacoli si terranno sabato alle 10.30; 12.00; 17.00 – domenica alle 10.30; 11.30; 17.00.

Ad un’ora e mezzo di distanza, in provincia di Treviso, apre sabato la XI edizione di Tucogiò. La manifestazione dedicata interamente ai giochi inventati, rielaborati e riscoperti, che si ispira al pensiero di Lord Baden Powel, il fondatore del movimento dello scoutismo nel mondo.

Come un grande giro dell’oca, il festival si snoda per oltre tre chilometri coinvolgendo tutto il centro di Monastier di Treviso. Il percorso è costellato di giochi artigianali, la maggior parte dei quali diversi da un anno all’altro, realizzati dai volontari con creatività e fantasia, ma anche espositori, spettacoli musicali, letture animate, un’area picnic, una nursery ed una zona tranquilla per il riposo dei più piccoli.

 Il filo conduttore di quest’anno è il lavoro:  l’idea di fondo é infatti che da ogni diverso mestiere sia possibile scoprire uno spunto ludico. Attraverso il gioco, i bambini hanno la possibilità di imparare come funziona ed è organizzato il mondo degli adulti, ricevendo e quindi nuovi stimoli e maggiore creatività.

Tra le proposte che caratterizzano Tucogiò ricordiamo “La via dei palloncini”, che in occasione della manifestazione ogni anno viene decorata con centinaia di palloncini colorati, e alcuni giochi e proposte che non mancano mai, come il salto nel fieno, il disegno gigante e il giro in canoa.

A questo punto non ci resta che augurarvi un buon fine settimana giocoso!