Free ShipmentWarranty 24 monthsMade in Italy

Tag Archives: eventi per bambini

Il fine settimana di Ocarina #26 – Fa’afafine, Mi chiamo Alex e sono un dinosauro

Se ancora non siete riusciti a vedere “Fa’afafine, Mi chiamo Alex e sono un dinosauro”  lo spettacolo censurato in molte città italiane e criticato anche da diversi esponenti di istituzioni, questo fine settimana avete l’opportunità di farlo!

Iniziamo con la replica gratuita che si tiene stasera giovedì 16 marzo alle 18,30 presso il Teatro della Tosse di Genova.
Giardini Luzzati con Teatro della Tosse, insieme a numerosi Teatri, Festival e Associazioni genovesi presentano questo straordinario spettacolo, in difesa della libertà d’espressione e per tutelare i teatri e gli spazi di “elaborazione critica” per i giovani.

Dal 18 al 20 marzo lo spettacolo sarà in scena a Roma allo Spazio Indipendente per le Arti Angelo Mai. Per gli orari è possibile consultare qui il programma.

“Fa’afafine, Mi chiamo Alex e sono un dinosauro” (testo e regia di Giuliano Scarpinato), è uno spettacolo per bambini dagli 8 anni e affronta il tema del “gender”, l’autodeterminazione dell’orientamento sessuale. Sul palcoscenico l’attore 28enne Michele Degirolam interpreta Alex, il giovanissimo protagonista che si definisce “bambino-bambina”, impegnato nella scoperta di sé e della sua identità di genere.  “Fa’afafine”, nella lingua di Samoa, è una persona che fin dall’infanzia non ama identificarsi in un sesso o nell’altro. Un “terzo sesso” cui la società non impone una scelta, e che gode di considerazione e rispetto.

Lo spettacolo ha il patrocinio di Amnesty International – Italia ed ha ottenuto autorevoli riconoscimenti per il coraggio e l’accuratezza con cui viene affrontato il delicato e importante tema dell’educazione alla diversità. Tra i premi più prestigiosi ricordiamo l’Eolo Awards 2016 per il miglior spettacolo di teatro per ragazzi, l’ Infogiovani al Festival di Lugano, lo Scenario infanzia, è inoltre finalista al premio Rete Critica del teatro Stabile del Veneto.

Vi lasciamo con il trailer dello spettacolo:

Il fine settimana di Ocarina #23 – Festival Internazionale “Visioni di futuro, visioni di teatro…”

Questo fine settimana vi segnaliamo un evento imperdibile pensato soprattutto per famiglie con bambini piccoli. Si tratta del Festival internazionale di teatro e cultura per la prima infanzia “Visioni di futuro, visioni di teatro…”che si tiene al Teatro Testoni Ragazzi di Bologna da sabato 24 febbraio al 5 marzo. Dieci giorni dedicati al teatro per bambini da zero a sei anni con 26 spettacoli in 42 repliche, presentati da 20 compagnie e con artisti e operatori da quattro continenti.

Ricco anche il calendario degli appuntamenti con la formazione e l’aggiornamento per gli adulti, con laboratori d’arte per educatori e insegnanti, conferenze e focus su esperienze internazionali, dedicati a Cuba e alla Norvegia. 

Per i bambini la novità di quest’anno è la presentazione dei primi cinque spettacoli Wide Eyes, realizzate da 5 differenti paesi,  Belgio, Danimarca, Italia, Polonia e Romania, con l’intento di ritrovare la capacità di stupore dei bambini nella pratica artistica, mettendola al centro della produzione teatrale dedicata alla prima infanzia. Wide Eyes, infatti, è l’azione di  coproduzione  del progetto “Small Size – performing arts for early years finanziato dal programma Creative Europe dell’Unione Europea, che ha l’obiettivo di diffondere il teatro per i più piccoli e impegna La Baracca-Testoni Ragazzi come capofila.
Tra le 11 compagnie straniere spicca poi la forte presenza di ospiti dal continente africano, coi sudafricani Magnet Theatre e Pillow Fort Production, assieme alla Compagnia Shazama dal Camerun.

In occasione del Festival sei giovani artisti, provenienti dall’estero e da diversi ambiti disciplinari, avranno la possibilità di incontrare i bambini all’interno dei nidi e delle scuole d’infanzia. È “Artist meet early years”, un’opportunità per testare il proprio lavoro, raccogliere reazioni, incrementare la propria personale ricerca artistica stando a diretto contatto coi più piccoli.  Con “Open Window”, invece, un gruppo di artisti di Assitej Cuba incontrerà da vicino nuove esperienze di teatro per i piccolissimi. 

Di seguito segnaliamo gli spettacoli in programma questo fine settimana:

Venerdì 24 febbraio
ore 18.30 – da 3 a 6 anni
EKHAYA / Casa. Una produzione Magnet Theatre (Sudafrica). Canti coinvolgenti ispirati a diverse tradizioni sudafricane creano uno spettacolo che esplora la relazione fra i bambini e lo spazio domestico.

Sabato 25 febbraio
ore 10 – da 2 a 5 anni
MEKAIH / Le Strade del legno. Una produzione Magnet Theatre (Camerun). Semi, radici, alberi, legna da ardere, bastoni e carta: queste sono le molteplici vite del legno. Lo spettacolo porta i piccoli spettatori alla scoperta delle caratteristiche di questo materiale, così amichevole, melodioso e flessibile a prescindere dalla forma. Davanti agli occhi dei bambini si aprirà un mondo di suoni e ritmi, di motivi e disegni sulla vita del legno nel mondo.
ore 11 – da 2 a 5 anni
JUST HERE / Proprio qui. Una produzione Pillow Fort Production (Sudafrica). Just Here è uno spettacolo di burattini. Racconta la storia della piccola Kodu, che non può alzarsi dal letto fino a quando, con un po’ di magia, la fantasia e i burattini danno vita al suo mondo.
ore 18 – da 4 a 8 anni
L’ARPA MAGICA. Una produzione La Baracca – Testoni Ragazzi. Una dolce storia d’amore, che in un intreccio magico di suoni, danze e parole, rivelerà i misteri del bosco.

Domenica 26 febbraio
ore 10 – da 2 a 5 anni
MEKAIH / Le Strade del legno
ore 11 – da 1 a 4 anni
UNA STORIA SOTTOSOPRA. Una produzione La Baracca – Testoni Ragazzi. Due personaggi surreali abitano su piani diversi, si muovono su lati opposti e osservano le cose da due diversi punti di vista.
ore 16.30 – da 1 a 4 anni
PERNUTA SOMNOROASA / Piccolo cuscino assonnato. Una produzione Teatrul Ion Creanga (Romania). Gli occhi dei bambini sono sempre spalancati, e quando arriva l’ora di dormire, si spalancano ancora di più! Quando le luci si spengono, i bambini accendono l’immaginazione, e le storie spiegano le loro ali. Nelle ore del mistero e della meraviglia si inventano nuovi giochi.
ore 17.30
EKHAYA / Casa – da 3 a 6 anni

Qui è possibile trovare il programma completo di tutti gli appuntamenti del Festival.

Per informazioni e prenotazioni: 051 4153700 dal martedì al venerdì dalle ore 14.00 alle 17.00.

Il fine settimana di Ocarina #19 (28-29 gennaio)

Questo fine settimana Ocarina andrà a Roma all’Auditorium Parco della Musica, per tuffarsi in una maratona musicale di tre giorni di concerti ispirati al metodo E. Gordon.

Si tratta del Santa Cecilia Gordon festival, ABCHE QUESTO un importante evento organizzato dal Settore Education dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in collaborazione con Aigam.

Già nei mesi scorsi su The Pond abbiamo parlato del metodo Gordon secondo cui il bambino sviluppa la sua attitudine musicale a partire dai primi mesi di vita ed è quindi in grado di percepire ed assorbire le sollecitazioni musicali.

Il festival che si tiene dal 28 al 30 gennaio è stato infatti pensato per avvicinare i più piccoli al magico mondo della musica e si articola in concerti per bambini, ma anche donne in gravidanza e tutti coloro che amano la musica.

Non ci sarà nessun palco e nessuna platea, ma gli spettatori saranno liberi di muoversi in un confortevole tappeto, circondati dai talentuosi musicisti dell’Aigam e dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia.

Il repertorio è scelto in base alla specifica fascia d’età del pubblico e propone stimoli musicali quanto mai vari, attingendo al repertorio classico, jazz e popolare. Si tratta di un’esperienza di ascolto partecipato, giocato e cantato dal vivo, condivisa dal pubblico e dagli artisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

La manifestazione si apre sabato 28 gennaio alle 19,00 (studio 1) dove si tiene l’Incontro Preparatorio Concerti Gordon Bambini, rivolto agli adulti.

Domenica 29 si entra nel vivo del festival con una serie di concerti per i più piccoli e non solo che si terranno presso la Spazio Risonanze:

ore 10.00 Che orecchie grandi che ho! (0 – 2 anni)*
ore 11.45 Che orecchie grandi che ho! (0 – 2 anni)*
ore 15:45 Che orecchie grandi che ho! (0 – 2 anni)*
ore 17.30 Un concerto tutto matto! (3 – 5 anni)*
ore 20.30 STRAVINSKIJ, RACHMANINOV E IL CANTO LIBERO DELLA PALESTINA: concerto a cura Andrea Apostoli AIGAM

“Son un fantasma che erra senza sosta per il mondo.. la mia musica è l’espressione dei miei pensieri più profondi, ovunque io sia è musica russa”. Sergej Rachmaninov. Sergej Rachmaninov e Igor Stravinsky, dalla Russia del XX secolo ai canti della tradizione araba palestinese interpretati da Nabil Salameh, dell’ensemble multietnico Radiodervish. Le arance di Gerico, le cupole d’oro di Gerusalemme, l’incendio di Mosca e i cieli della madre Russia nei racconti di Giuseppe Cederna”.

Lunedì 30 gennaio ultimi appuntamenti per bambini presso lo Spazio Risonanze:
ore 10,00 Musica Che Gran Gioco! (2 – 3 anni)
ore 11.30 Un Concerto Tutto Matto! (3 – 5 anni).

L’Auditorium Parco della Musica è gestito dalla Fondazione Musica Per Roma ed è aperto al pubblico tutti i giorni. L’ingresso  è libero e permette l’accesso alla Cavea, al Parco, al Foyer, al Museo Archeologico e allo spazio “Risonanze”. Ogni anno più di un milione di persone, tra spettatori e partecipanti alle varie iniziative, visitano il complesso, dove nei vari spazi  sono sempre attive esposizioni sia permanenti che temporanee.
E’ possibile inoltre effettuare visite guidate per accedere all’interno delle sale e alle varie aree dell’Auditorium.

Il fine settimana di Ocarina #17 (13-14-15 gennaio)

In questi giorni di freddo con temperature così inclementi che cosa c’è di meglio che andare a teatro con i nostri bambini? Dopo un’attenta ricerca di spettacoli adatti ai più piccoli, partiamo per Bologna, dove al Teatro Testoni Ragazzi, la compagnia La Baracca propone un programma di appuntamenti pensati esclusivamente per la prima infanzia. Attiva ormai da 40 anni La baracca è una delle rare compagnie in Italia e all’estero attente a questa fascia d’età tanto che negli anni ha reso il Teatro Testoni un punto di riferimento nazionale e internazionale nel settore. 

Anche questo fine settimana gli spettacoli proposti sono molto interessanti e siamo certi che con la loro semplicità,ma allo stesso tempo una notevole qualità artistica, riusciranno a coinvolgere i giovani spettatori.

Il primo appuntamento è venerdì 13 alle 21,00 con Robin Hood, diretto da Valeria Frabetti. Lo spettacolo consigliato soprattutto ai bambini da 6 a 10 anni, racconta la storia del Principe dei ladri, Signore della foresta, Re dell’estate. Robin Hood è una leggenda, un sogno, un’utopia di gioco, di giustizia e d’amore. Tutti abbiamo un piccolo Robin nascosto nel nostro cuore e forse anche un piccolo, cattivissimo sceriffo che ogni tanto si affaccia in un angolo oscuro della nostra anima.

Sabato 14 gennaio alle 16,30 è in programma “Avventure nel frigorifero” un appuntamento per bambini molto piccoli, da 1 a 4 anni, che mette in scena un’avventura surreale attraverso un gioco di trasformazioni e apparizioni.Tutto nasce in una cucina normale, una cucina come tante. Una cucina con un frigorifero, un tavolo, una stufa, delle sedie… All’improvviso arriva un messaggio: è una richiesta d’aiuto! Il messaggio è portato da messaggeri imprevedibili. Sono i mobili della cucina ad animarsi e a diventare i “messaggeri”.
Qualcuno sta chiamando, sta chiedendo aiuto e non si può non ascoltare, bisogna partire per trovare la fonte di quel richiamo. Si deve partire insieme ai messaggeri… È così che i mobili della cucina si trasformeranno, diventando mezzi di trasporto o luoghi lontani.
Ha inizio l’avventura che, come in una caccia al tesoro, si svilupperà di tappa in tappa. Durante il viaggio si incontreranno tanti animali, reali e fantastici, che aiuteranno nella ricerca fino a raggiungere proprio chi chiedeva aiuto… 

Infine domenica 15, alle 16,30 sarà in scena “Il bagnetto”, un divertente spettacolo, consigliato a bambini dai 4 agli 8 anni. Due uomini attendono impazienti il proprio turno a una toilette pubblica che tarda a liberarsi.
Stanchi di aspettare, decidono, anche per curiosità, di entrare nel bagno riservato ai bambini…
Una specie di incantesimo, uno strano gioco di proporzioni e di dimensioni, porterà i due protagonisti dentro un bagno enorme, molto più grande di loro, tanto da farli apparire al pubblico alti quanto un bambino.
All’inizio, anche se stupiti e a disagio, i due manterranno un comportamento “da adulti”, facendo finta che non ci sia nessun problema a lavarsi le mani in un lavabo alto tre metri.
Poi, quasi inconsciamente, ritroveranno un atteggiamento ludico che li porterà a divertirsi giocando con oggetti giganti. 

Oltre ad un programma ricco di eventi che si tengono per tutta la stagione teatrale 2016-2017, uno degli appuntamenti più importanti portati avanti ormai da 13 anni dalla Compagnia La Baracca, è il Festival internazionale di teatro e cultura per la prima infanzia “Visioni di futuro, visioni diteatro…” che si terrà dal 24 febbraio al 5marzo 2017.

Ci diamo quindi appuntamento per fine Febbraio per questo bellissimo vento!

Ocarina consiglia # I migliori eventi per festeggiare la Befana

Ultimi giorni di vacanze natalizie da trascorrere ancora a giro per l’Italia, si perché domani è però un giorno speciale… arriva la Befana!

Per l’occasione Ocarina svolazzerà nelle piazze e nei teatri di alcune città dove sono in programma eventi organizzati per festeggiare la vecchietta volante.

Partiamo da Milano dove al Teatro Ringhiera alle ore 16 si tiene uno spettacolo “befanizio” comico e interattivo dal titolo “La Befana si è arrabbiata!”
L’Epifania è alle porte e mentre tutti sono felici una sola persona si dispera e si arrabbia sempre più a mano a mano che si avvicina il grande momento… la Befana!
Alla fine dello spettacolo, organizzato da  Ditta Gioco Fiaba saranno distribuite calze della befana per tutti i bambini!. L’ingresso è di 6 euro.

Rimanendo a Milano, al Museo di Storia Naturale di Milano venerdì 6 gennaio si tiene “Il Girotondo della Befana” A cura di ADM. Un divertente appuntamento dedicato ai piccoli visitatori del Museo che farà incontrare loro una Befana inaspettata: la giusta formula magica, ad ogni missione compiuta, renderà la sciatta nonnina una vivace giovincella. Visita e gioco a pagamento con prenotazione obbligatoria a desk.adiemme@gmail.com. Sempre a cura di ADM, Alle ore 15 arriva “Il quiz della Befana”. La Befana è famosa per essere una generosa vecchina ma dall’aspetto, decisamente, poco gradevole: in Museo moltissimi esemplari condividono con lei un naso “importante”. I partecipanti andranno a cercare quali animali hanno buffi e stravaganti nasi e termineranno l’attività con un divertente “befana-quiz”. Visita e gioco a pagamento con prenotazione obbligatoria adesk.adiemme@gmail.com Attività a pagamento, per bambini dai 6 agli 11 anni.

Scendiamo a Bologna dove il 6 gennaio alle 15,30 al Museo del Patrimonio Industriale, viene organizzato il laboratorio della Befana per ragazzi.
Sbirciando nel quaderno di laboratorio della Befana si daranno vita a schiumose reazioni chimiche, esercizi di levitazione elettrostatica e prove di cucina stregata!
La Befana ha portato regali per tutti ma per giocarci i ragazzi dovranno decifrare dei messaggi nascosti nelle calze; aiutarla a realizzare curiose reazioni chimiche come “il dentifricio dell’elefante” per scoprire i segreti delle schiume, oppure a compiere bizzarri esercizi di levitazione elettrostatica e prove di cucina stregata, scoprendo così che dietro la dolce vecchina si nasconde in realtà un’esperta scienziata!
.
L’ingresso è di 4 euro  (gratuito per un accompagnatore adulto)

A Firenze al Museo Galileo alle 11.00 è in programma un evento eccezionale: “In viaggio con i Re Magi. Gli antichi strumenti per l’osservazione del cielo“. L’affascinante viaggio dei Re Magi sarà raccontato dall’operatore attraverso l’osservazione di alcune rappresentazioni pittoriche e l’uso di repliche di antichi strumenti astronomici. Il costo è di 3 euro. Sempre a Firenze, al Museo di Paleontologia è prevista inoltre un’immersione/visita alla nuova Sala della Balena. L’attività prevede la visita riservata ai bambini alla Sala della Balena, mentre gli adulti saranno accompagnati in una visita al museo. Il percorso si concluderà in Sala Strozzi con la distribuzione dei doni portati dalla Befana. Costi: 6 euro per gli adulti; Gratuito per bimbi e ragazzi fino ai 12 anni.

Sempre in Toscana, ma a Lucca, si tiene al Teatro del Giglio il concerto di Befana in Omaggio a Prince. L’appuntamento, ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, è per venerdì 6 gennaio, alle 17,30.Per la prima volta a teatro, Rockopera e Metropolis propongono un omaggio all’opera integrale del lavoro di questo grande artista, attraverso uno dei capisaldi della sua musica: lo spettacolo “Purple Rain” sarà l’occasione per percorrere un viaggio nel mondo di un musicista da molti ritenuto insuperabile.

Tra le numerose feste organizzate a Roma per celebrare l’arrivo della befana, vi segnaliamo lo spettacolo L’apprendista Befana che si tiene  venerdì 6 gennaio, alle ore 11, al Teatro Furio Camillo. Un divertente e magico racconto per tornare indietro nel tempo fino alle origini della figura tanto amata e forse un po’ temuta della befana. Come nasce la figura della vecchina che porta dolci ai bambini? Uno spettacolo sulla figura della Befana condito da magia, animazione, travestimenti e bolle di sapone. Tradizioni e racconti popolari legati all’Epifania vengono portati ai bambini in maniera originalissima attraverso l’uso di materiale di recupero.
Sempre il 6 gennaio, alle ore 17, al Teatro Biblioteca Quarticciolo la Compagnia TeatroViola mette in scena lo spettacolo musicale per famiglie “Le calze e il baule – una Befana a sorpresa”Ma la Befana esiste o no? Due ragazzine avventurose, alla ricerca della verità, si intrufolano nottetempo in un teatro, luogo di magie e stranezze per eccezione. Sul palco troveranno un vecchio clavicembalo, un baule pieno di strani oggetti e un pianista fantasma appena risvegliato da un lunghissimo sonno. Come spiegare a un gentiluomo del settecento cos’è la Befana e perché è così importante per i bambini? A venire in aiuto saranno la musica e le canzoni cantate e suonate dal vivo in scena da un concertista d’eccezione e due attrici-cantanti. Riuscirà la strana combriccola a dimostrare che la Befana ESISTE?

Infine a Napoli vi consigliamo: “La Befana per i figli dei migranti”.  Nell’ambito del progetto “aiutami a leggere” – sviluppato con il supporto di MERIDONARE – il giorno dell’Epifania iocisto diventa la libreria dei piccoli migranti, ospitando bambini nigeriani dai 5 agli 8 anni. Grande festa per tutta la famiglia anche alla Città della Scienza, dove il giorno della Befana dalle ore 10 alle ore 14 si tengono numerosi e divertenti eventi di scienza, arte, ma anche giochi, e travestimenti. L’ingresso è gratuito per i bambini fino a 12 anni.

Buona Befana a tutti!!

Ocarina consiglia # I migliori eventi per Capodanno

Ci siamo quasi, mancano solo 24 ore prima di iniziare a festeggiare l’arrivo del 2017. Quest’anno Ocarina lo farà ad Umbria Jazz Winter

Gli appassionati di musica jazz, potranno trascorrere l’ultimo dell’anno a Orvieto dove dal 28 dicembre al 1 gennaio si tiene la  la 24esima edizione del festival internazionale. La rassegna è senz’altro un’occasione per apprezzare artisti e musicisti jazz provenienti da ogni parte del mondo che si esibiscono nell’incantevole scenario di festa della cittadina umbra. I concerti saranno organizzati nei bellissimi palazzi storici del centro, mentre all’aperto si terranno numerosi eventi paralleli, esibizioni in strada e molto altro ancora. Nel programma del 31 dicembre, figurano nomi di rilievo internazionale, con un’importante centralità per il jazz tricolore. Tra gli artisti italiani si esibiranno il musicista  Paolo Fresu e Gaetano Curreri, voce e leader degli Stadio, che dedicheranno il loro show al “jazz di Lucio Dalla e Fabrizio De Andre'”. Con loro, anche Raffaele Casarano e Fabrizio Fascini.

Tra gli appuntamenti da non perdere per i bambini vi segnaliamo la street parade della band toscana Funk Off che suoneranno per le strade della città di Orvieto a partire dalla mattina, con repliche fino alla sera.

Per chi non ha in programma l’Umbria, Ocarina ha perlustrato lo stivale alla ricerca dei migliori eventi dedicati ai bambini ma anche ai loro genitori per la notte di San Silvestro.

Milano – il 31 dicembre al Teatro Leonardo torna a grande richiesta “Magic Shadows”, lo spettacolo dei Catapult che ha affascinato il pubblico italiano nella ultime due stagioni teatrali. Le famiglie potranno così dimenticare per un’ora e mezza il mondo reale, lasciandosi trasportare oltre i confini di spazio e tempo, in una dimensione popolata da fate e sogni fantastici. Formidabili ballerini daranno vita a figure apparentemente impensabili con dei semplici giochi di luci/ombre: e così nel buio ecco apparire, come per magia, un elicottero, un castello, un fiore o un pinguino.

Torino – va in scena il Concerto di Si be-bolle, alla Casa del teatro dei Ragazzi. Un eccentrico pianista si presenterà sul palco con l’emozione e la tensione delle grandi occasioni. Finalmente, dopo anni di studi, potrà esibirsi davanti a un pubblico in un vero teatro. Ma l’imprevisto è in agguato e tra improbabili incidenti, incontri fortuiti e veri e propri colpi di scena, le cose non andranno proprio come programmato. Un vero e proprio concerto, costellato dalla danza di una sognante miriade di bolle di sapone di ogni forma e dimensione. A seguire l’attore Francesco Giorda conduce il pubblico in un gioco coinvolgente attraverso numeri di equilibrismo, sketch di improvvisazione e pura clownerie. Alla fine brindisi di Mezzanotte.

Bologna – presso Il Teatro Duse è in programma un Capodanno 2017 davvero speciale: lo show The Chinese Acrobatic Circus of Henan, proposto dalla compagnia The China Acrobatic Troupe. I talentuosi artisti del gruppo circense proporranno uno spettacolo fatto di acrobazie, contorsionismo e prove circensi al limite dell’impossibile. The China Acrobatic Troupe si esibirà con il suo show bolognese dal 29 Dicembre al 1° Gennaio, con serata speciale il 31 Dicembre e nel pomeriggio del 1° dell’anno.

Firenze – sono in programma festeggiamenti all’aperto in formato famiglia: in piazza dell’Isolotto, si festeggia con animazione e musica con La Scena Muta, che suonerà già dal pomeriggio, in modo che i bambini più piccoli possano andare a letto presto senza rinunciare ai festeggiamenti. E poi in piazza Bartali dove si aspetta la mezzanotte con il Cirk Fantastik. Sarà possibile assistere a spettacoli di circo e giocolieri, nonché artisti che gireranno su incredibili trampoli e spettacoli di marionette. Dalle 18.30 in poi tutti sono benvenuti nel mondo delle Mille e una notte: bar lenticchie e chill out! Nella piazza dei sogni e delle più strabilianti fantasie, strani personaggi ed emozionanti performance, suggestivi spazi di spettacolo, teatrini emozionali e allestimenti di eco-design! . L’ingresso gratuito, è necessaria la prenotazione sul posto.

Roma – le famiglie potranno aspettare la mezzanotte del 31 dicembre al Teatro delle Marionette degli Accettella con lo spettacolo C’est Magnifique. Si tratta di uno show comico messo in scena dalla Compagnia Circo in Valigia con acrobazie aeree, abilità musicali, pupazzi di gommapiuma e giocolerie emotive. E’ uno spettacolo di Clown, o meglio, con tre Clown che danno i numeri … e a proposito di numeri: una sega musicale, un organetto diatonico, un cerchio aereo, sei palline rimbalzine, un paio di scarpe da tip-tap, un ukulele, una tela aerea di cinque metri, quattro pupazzi, due cucchiai da minestra, cinque cappelli da manipolazione, tre sedie e tre valigie di pelle … tutto in 60 minuti, in un continuo folle gioco e cambi di scena! E’ previsto inoltre un piccolo buffet, mentre a mezzanotte ci saranno brindisi e fuochi d’artificio. Prezzo unico biglietto: €. 20,00

Napoli – alla Galleria Toledo è in programma il Circo delle bolle di sapone della Compagnia Ribolle. Gli attori in scena racconteranno delle bellissime storie senza l’ausilio delle parole, mentre dei grandi artisti o dei macchinari particolari produrranno delle bolle di sapone di varie dimensioni.

Il fine settimana di Ocarina #13 (3 dicembre) “Quattro volte Paperino”

Nonostante la brutta tosse e la febbre alta che la tiene a letto da qualche giorno, Ocarina questo sabato andrà comunque a Milano per l’inaugurazione della mostra dedicata al suo amico: Paperino! Ebbene si anche oche e paperi posso essere ottimi amici 😉

Si intitola “Quattro volte Paperino” il percorso espositivo unico ed originale realizzato presso WOW Spazio Fumetto (Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata di Milano) che presenta tutte le anime di questo personaggio così amato dal grande pubblico attraverso l’esposizione di albi rari, giornali d’epoca, filmati, tavole originali, gadget e memorabilia. Si parte ovviamente dal Paperino classico (il papero collerico, pigro, ma anche generoso, che tutti noi conosciamo) per arrivare a Paperinik (l’eroico difensore della città di Paperopoli), PK (la versione supereroistica di Paperinik), e infine a DoubleDuck (intrepido agente segreto). Quattro anime che hanno conquistato l’immaginario tre generazioni, da quel lontano 1934 in cui Paperino si presentò al pubblico per la prima volta ad oggi con l’uscita della nuova saga di PK e l’anteprima delle nuove avventure di DoubleDuck, previste per la primavera 2017.

 La mostra rimarrà aperta fino al 29 gennaio 2017, ed è realizzata in collaborazione con la redazione del settimanale Topolino e Pixartprinting.

Ogni area sarà resa unica grazie a magnifici ingrandimenti su tela e installazioni prodotte dal museo in collaborazione con Pixartprinting.

Durante tutto il periodo della mostra sono previsti eventi, incontri con autori e presentazioni, che permetteranno ai fan di approfondire la loro conoscenza di Paperino.

Inoltre, durante i weekend, sono organizzati laboratori di disegno a tema, per imparare a disegnare Paperino, Qui, Quo, Qua, Zio Paperone, ma anche Paperinik, i malvagi Evroniani o DoubleDuck. Di seguito i primi appuntamenti:

Domenica 20 novembre , ore 15.30: Disegnamo Paperino (laboratorio di disegno dai 6 anni)

Domenica 27 novembre , ore 14.00: Visita guidata alla mostra di Paperino per bambini e famiglie)

Il fine settimana di Ocarina #9 (6 novembre) Experience Bowie in Movie! e Experience Bowie in Music!

Questo fine settimana andiamo a Bologna, al MAMbo – Museo d’Arte Moderna, dove domenica 6 novembre (h 16.00-19.00), all’interno della mostra “David Bowie is“,  si terrà un doppio appuntamento, in ricordo del Duca Bianco.

A 30 anni di distanza dall’uscita del film Labyrinth, è stata organizzata una proiezione per ricordare questo capolavoro assoluto degli anni ’80’ dove David Bowie vestiva i panni di Jareth, l’affascinante e misterioso Re dei Goblin, che all’epoca aveva incantato tanti piccoli spettatori. Il film ha diverse influenze come per esempio Alice nel Paese delle Meraviglie e Il mago di Oz, ed è diventato famoso anche grazie alla colonna sonora contenente diversi brani di Bowie. La proiezione che avverrà presso la Sala Conferenze sarà quindi un’occasione per far conoscere anche ai più piccoli lo sguardo magnetico dell’artista, ormai leggenda del rock, e la sua magnifica musica.

A seguire il pubblico sarà accolto negli spazi dedicati ad EXPERIENCE BOWIE! nella postazione Identity dove si potranno realizzare speciali maschere ispirate ai personaggi del film.

L’esposizione di “David Bowie is” è aperta fino al 13 novembre 2016 nelle sale del MAMbo di Bologna. Il percorso si articola intorno ad una serie di contenuti multimediali che permettono di ricostruire la vita dell’artista e di avvicinarsi alle sue opere. Si tratta della più grande retrospettiva mai dedicata al Duca Bianco e quella di Bologna, unica in Italia, è la sua ultima tappa europea.
La mostra ha avuto molte recensioni positive da parte di testate nazionali ed internazionali; di seguito vi riportiamo l’articolo uscito su wired il 14 luglio in occasione dell’inaugurazione.

Il fine settimana di Ocarina #01 (8 – 11 settembre 2016)

Questo fine settimana andiamo a Genova per parlarvi del  25° Festival musicale del mediterraneo  che si conclude domenica 11 settembre e che quest’anno è dedicato alle “Famiglie sonore”. La rassegna che ha preso il via il 1 settembre, affronta il tema del rapporto tra musica e famiglia nelle diverse culture del mondo e porta in scena una selezione di performance musicali adatte ai grandi ed ai più piccoli, realizzate da famiglie di tre generazioni diverse: da ensemble di sorelle e fratelli, figli d’arte, e così via. In sei location della città si esibiranno più di 40 artisti provenienti da 13 paesi diversi, con “Famiglie sonore ” costituite da nuclei che vanno dal nonno al nipote ventenne.  Continue reading…

I migliori eventi per bambini dal 14 al 20 luglio

Dedicato a chi rimane nella propria città e che vuole vivere il weekend in famiglia all’insegna dell’ascolto, della musica e delle narrazioni. Anche questo fine settimana si prospetta pieno di eventi dedicati ai più piccoli per sperimentare, giocare e crescere insieme.
Iniziamo da Lissone, Monza, dove domani sera sarà all’insegna di farfalle, mostri, vecchiette, rane, tigri e bambini con “Macedonia“, lo spettacolo “elastico” che riunisce la sequenza di scene brevi, che durano dai due ai dieci minuti ciascuna.“  Continue reading…