Io resto a casa: le fiabe per allietare i bambini

In questi giorni di emergenza sanitaria in cui i nostri bambini sono costretti a rimanere a casa, lontano dalle scuole, dallo sport, dai loro amici, non è sempre facile consolarli e aiutarli a ritrovare una loro routine quotidiana. Ma proprio nei momenti più difficili che nascono le soluzioni più creative e fantasiose per condividere l’isolamento e renderlo meno pesante.  Le fiabe, i racconti, le storie divengono quindi strumenti importanti che uniscono, fanno sentire meno soli e aiutano a far comprendere anche ai più piccoli una realtà non sempre facile da affrontare.  Ecco allora che, autori, artisti, associazioni, biblioteche, librerie, scuole stanno dando vita a progetti che hanno come protagonisti la narrazione e l’ascolto di storie, utilizzando diversi canali di comunicazione: dai social ai siti web, dalla radio, fino al telefono.

Lezioni sul Sofà
Tra i progetti online pensati per coinvolgere i ragazzi in questa emergenza di coronavirus, Lezioni sul Sofà è quello che sta riscuotendo più successo. Si tratta di un portale, in rete dal 25 febbraio dove è possibile trovare racconti, poesie, filastrocche, video, giochi, laboratori per bambini e ragazzi. L’idea è di Matteo Corradini e Andrea Valente, scrittori per l’infanzia, entrambi pluripremiati al festival Andersen che, chiamando a raccolta altri autori loro amici, hanno messo in piedi un grande contenitore di proposte ever green. Senz’altro una stimolante alternativa a tv, smartphone e videogiochi, (sempre in agguato, soprattutto nei momenti di noia come quelli da vacanza forzata o prolungata) per tutti i gusti e per tutte le età (dai 3 ai 14 anni).
Ogni giorno le diverse sezioni del sito vengono aggiornate con testi, audio e video: si passa dalle favole dei fratelli Grimm lette dall’artista Barbara Fiorio a “Le mani di Takatuan” di Roberto Piumini, dal video sulla storia David Bowie a giochi per imparare l’alfabeto e tantissimo altro ancora.
Nato da due settimane, Lezioni sul Sofà è un progetto sempre più in crescita che sta avendo una risposta senz’altro positiva da parte di bambini e ragazzi, tanto che ogni giorno sono decine di migliaia gli accessi al portale.

Favole al telefono
Nell’anno in cui si festeggiano i 100 anni dalla nascita di Gianni Rodari,  il portale Tuttoscuola ha pensato di realizzare delle audio fiabe da far ascoltare ai più piccoli per aiutare genitori e magari anche qualche insegnante della scuola dell’infanzia a organizzare dei momenti con i bambini a distanza. All’interno di una sezione del sito è possibile ascoltare l’insegnate e attore Sergio Govi leggere le “Favole al telefono” di Gianni Rodari.
E anche il progetto sviluppato dall’associazione l’Arcolaio prende il nome dall’omonimo libro del grande scrittore per bambini. “Le favole al telefono” erano raccontate da un padre, lontano per lavoro, a sua figlia prima di andare a dormire. Leggerle è già un piacere, ma con questa iniziativa ogni martedì e giovedì, chiamando dalle 17 alle 19 il numero 3491884928, si potrà anche ascoltarle al telefono. Le fiabe hanno una durata variabile dai 3 ai 6 minuti. Basterà mandare un messaggio allo stesso numero per essere inseriti in un gruppo watsup a cui verranno inviate le registrazioni!

#unafiabaperte
Proprio per cercare di allietare questo momento difficile e noioso di quarantena, anche Ocarina ha lanciato l’iniziativa con relativo hastag #Unafiabaperte. Collegandosi qui sarà possibile scaricare gratuitamente una selezione di racconti e canzoni per bambini, in continuo aggiornamento. Troverete inoltre tanti link a singole iniziative digitali, canali youtube, pagine facebook dove poter ascoltare o scaricare audio fiabe o video letture.

 Ma non finisce qui: chiunque abbia il desiderio di donare una propria storia o un proprio racconto può inviarcelo alla nostra mail (info@ocarinaplayer.com) e lo condivideremo nella sezione del sito Ocarina!