Oggi Ocarina ascolta #179 – Per un pugno di dollari – Ennio Morricone

Oggi siamo tutti un po’ tristi perché purtroppo ci ha lasciati il grandissimo musicista e compositore Ennio Morricone. Il suo nome rimarrà per sempre scritto nella storia della musica e del cinema per le sue colonne sonore: le più belle del cinema italiano e mondiale. Ocarina vuole ricordarlo ascoltando Per un pugno di dollari, brano principale della colonna sonora dell’omonimo film, diretto da Sergio Leone con cui Morricone ha avuto rapporto di amicizia e di lavoro durato per tutta la vita.

Nonostante centinaia di partiture (si contano più di 500 melodie) che hanno fatto epoca, è senza dubbio il sodalizio con Leone a fare da sigla al cinema di Morricone. I due si conoscono addirittura sui banchi di scuola, alle elementari, quando nel 1964 il regista si rivolge a lui per collaborare a Per un Pugno di dollariil primo film, insieme a Per qualche dollaro in più (1965) e Il buono, il brutto, il cattivo (1966), della cosiddetta trilogia del dollaro, diretta da Sergio Leone e interpretata da Clint Eastwood. Nonostante sia costretto a lavorare senza orchestra e con pochi soldi, Morricone arrangerà un vero e proprio capolavoro trasformando un fischio, una tromba, uno sparo in una colonna sonora che sarà descritta come la più “formidabile sintesi dell’epoca western”. Nascerà così il brano Per un pugno di dollari,  caratterizzato da un celebre assolo di tromba, suonata dal pugliese Michele Lacerenza e pubblicato anche su 45 giri. Sempre nella stessa colonna sonora diverrà famoso anche il pezzo fischiato, eseguito dal maestro Alessandro Alessandroni.

Dal 1946 Morricone scrive anche un centinaio di brani classici. Non manca nemmeno la musica leggera, basti ricordare il successo di Se telefonando di Mina (musica sua, testo di Maurizio Costanzo). Pochi compositori godono inoltre della stima che ha Morricone tra gli amanti del rock, nonostante non abbia mai scritto musica rock. Una musica – quella del premio Oscar- che piace a tutti, che lui stesso ha definito semplice, polare, di facile ascolto anche per i più piccoli.

Qui potete acquistare il brano

Di seguito il video del live all’Arena di Verona nel 2013. Il grande maestro con la bacchetta in mano, davanti alla sua orchestra. Così vogliamo ricordarlo.