Divertirsi e imparare con MaguaRED: la piattaforma che promuove i contenuti audio in spagnolo per la prima infanzia

Dal 2013 in Colombia è attivo un progetto unico al mondo sulla cultura digitale nella prima infanzia. 

Si tratta di MaguaRED uno spazio virtuale realizzato dal Ministero della Cultura, in collaborazione con il Centro Attico dell’Università Javeriana,  che promuove l’accesso libero e lo scambio di informazioni, strumenti e contenuti digitali di alta qualità in lingua spagnola, tutti pertinenti alle diverse fasi dello sviluppo dei bambini e ai loro interessi. Non è un caso che il nome Maguaré sia ispirato allo strumento di percussione di origine precolombiana, utilizzato dalle comunità indigene amazzoniche per annunciare e scambiare messaggi, cerimonie, piani futuri.

All’interno del portale è possibile accedere a www.maguare.gov.co  il primo sito web free con contenuti culturali e proposte artistiche, appositamente progettato per i bambini da 0 a 6 anni. Una grossa opportunità per gli utenti, che hanno la possibilità di fruire più di 500 contenuti in spagnolo come libri, canzoni, video, ninna nanne, giochi e applicazioni per apprendere divertendosi. Attualmente al sito accedono una media di 8.000 visitatori al mese.
Nelle mani di Saimiri, la scimmia scoiattolo dispettosa ma anche amichevole, i bambini possono partecipare a numerose attività. 

All’interno della sezione Escuchar è possibile ascoltare e leggere i testi di filastrocche, canzoncine rilassanti ed educative: dolci ninna nanne cantate dalle lavoratrici nei campi del caffè per fare addormentare ai loro bimbi, alle filastrocche per calmare i capricci dei piccoli, canzoncine educative per far rispettare l’ambiente, per cucinare piatti tipici di alcune regioni e molto altro ancora.

In Cantar si trovano canzoni allegre divertenti da cantare per fare festa e anche per fare il karaoke grazie al supporto dei testi.

In Bailar si ascoltano brani da ballare, molte di questi sono antichi e ripresi dalla tradizione popolare. 

In Ver sono disponibili video divertenti ideali anche per i bambini molto piccoli.

Nella sezione Jugar ci si diverte con tanti giochi, molti educativi che insegnano a conoscere l’ambiente, muoversi e giocare con i sensi.

Nella sezione Leer si esplora la tradizione scritta colombiana con fiabe e racconti.

Moltissimi sono i contenuti che il sito propone, tutti sono facilmente fruibili e organizzati in maniera che possano accedervi anche i più giovani o coloro che non  hanno molta conoscenza della navigazione in rete. Uno degli obiettivi del progetto è stato quello di riprendere i racconti popolari, dando voce ai personaggi e raccontare la loro ricchezza culturale attraverso la musica. Musicisti e produttori riconosciuti nella scena musicale per bambini in Colombia, come Ricardo Prado e Juan José Salazar, ma anche moltissimi altri cantanti, esecutori e ingegneri del suono, hanno dato vita così a contenuti per cantare, suonare, ballare e sorprendere. Di altissima qualità anche le illustrazioni, realizzate da artisti di fama internazionale, come Amalia Satizábal è l’illustratrice che ha dato vita e colore all’ultima serie di storie digitali Maguaré dal titolo La Ceiba.

Se ancora non lo avete già fatto, vi consigliamo di fare un giro nel sito!

All’interno del portale è attiva anche la piattaforma Maguared che ha l’obiettivo di far condividere progetti ed esperienze tra genitori, mamme in attesa, insegnanti, educatori. L’idea fondante è quella di lavorare in rete, costruendo una comunità dove i membri visitatori ricevono un accompagnamento attraverso le guide all’uso su come applicare ciascun contenuto nella scuola, nella casa, nel tribunale o nel laboratorio.

Marcela Benavides Estévez, coordinatrice della Strategia digitale per la cultura e la prima infanzia, ha molto a cuore il progetto: “Puntiamo a raggiungere tutti gli adulti nel paese: quelli che sono alfabetizzati digitalmente e quelli che non lo sono – spiega- Vogliamo inoltre offrire contenuti  di alta qualità adatti ai bambini e in conformità con i loro interessi e capacità, promuovendo allo stesso tempo la diversità culturale e l’inclusione”.

Ma non finisce qui. Il progetto è ancora in evoluzione. Nel 2018, sono strati introdotti nuovi contenuti e nuove funzionalità all’interno del portale. E’ possibile accedere a produzioni eterogenee e multiculturali come canzoni e video in cui bambini provenienti da diverse regioni del paese possono identificarsi con più facilità.