Il fine settimana di Ocarina #31 – Festival delle Mongolfiere

L’aria diventa più calda ed è tempo di volare!
Questo fine settimana, il 22 e il 23 Aprile, torna a Forli, il Festival delle Mongolfiere, una festa unica nel suo genere, dedicata soprattutto ai bambini e con protagoniste appunto le mongolfiere. La rassegna che si tiene presso il Parco Urbano Franco Agosto, proseguirà anche nel prossimo weekend 29, 30 aprile, 1 maggio e in caso di mal tempo il 6 e 7 maggio.

Il programma è ricco di intrattenimenti per tutte le età: laboratori didattici, spettacoli musicali, balli ed esibizioni e molto altro ancora.

Nei giorni della manifestazione si potrà provare l’emozione dei voli liberi, sorvolare la città, i fiumi, gli alberi, dall’alto, respirando l’aria frizzante, sfidando ogni paura e ogni vertigine. Saranno presenti una decina di ballons di ogni forma e colore. Gli equipaggi cureranno il gonfiaggio e il decollo delle mongolfiere in volo libero in due sessioni quotidiane: alla mattina alle 7.00 e il pomeriggio a partire dalle 17.00.
Dopo la partenza dei voli liberi cominceranno i voli vincolati con mongolfiere che si alzeranno da terra di una ventina di metri.

In più momenti della giornata si terranno i laboratori “Esplora la mongolfiera” e “Intrattenimento nella mongolfiera” durante i quali sarà possibile entrare all’interno di due mongolfiere gonfiate a terra e ascoltare i favolosi racconti dei due piloti.
E per chi vorrà prolungare la permanenza dopo il calar del sole tutte le sere l’emozionante spettacolo delle mongolfiere illuminate a suon di musica che regalerà atmosfere indimenticabili.

Come se non bastasse all’interno del Festival delle Mongolfiere ci sarà anche la festa degli aquiloni: nei laboratori allestiti all’interno dei gazebo i gruppi di aquilonisti mostreranno e aiuteranno il pubblico a costruire e far volare gli aquiloni.

Per grandi e piccini quest’anno anche i laboratori dei mattoncini più famosi al mondo, i Lego: esposizione, concorsi e collezioni di costruzioni fantastiche presenti in una tensostruttura all’interno del parco per giocare e divertirsi.

Volare oh, oh
cantare oh, oh
nel blu dipinto di blu
felice di stare lassù
e volavo, volavo felice più in alto del sole
ed ancora più su
mentre il mondo pian piano spariva lontano laggiù
una musica dolce suonava soltanto per me.
(Domenico Modugno)