Oggi Ocarina ascolta #103 – Una volta c’era un re – I Atto La Cenerentola – Gioacchino Rossini

Oggi Ocarina celebra il 150° anniversario della morte del grande compositore Gioacchino Rossini con uno dei suoi capolavori più apprezzati: Una volta c’era un re, Atto I de La Cenerentola.

Si tratta di una breve canzone in re minore, di sole 20 battute, che fa parte de La Cenerentola, un melodramma giocoso composto in circa tre settimane. La prima rappresentazione dell’opera che si tenne il 25 gennaio del 1817 al Teatro Valle di Roma fu un vero insuccesso, anche se non provocò uno scandalo paragonabile a quello del Barbiere di Siviglia. Dopo poche recite, l’opera divenne popolarissima e fu ripresa in Italia e all’estero. 

L’incontro fra il compositore italiano con una delle fiabe più popolari del mondo ha infatti dato vita ad un vero capolavoro, tanto che ancora oggi, dopo duecento anni dal suo debutto, La Cenerentola è una delle opere più rappresentate del Maestro.

Grazie alla sua la precocità e la velocità di composizione, Rossini è stato soprannominato il “Mozart italiano:  all’età di quattordici anni compose la sua prima opera e in diciannove anni scrisse ben trentanove opere di rilievo, prima del suo improvviso abbandono del teatro nel 1829.

A 31 anni andò  a vivere a Parigi dove le sue opere furono un trionfo tanto che Giuseppe Mazzini lo descrisse come «un titano. Titano di potenza e d’audacia […] il Napoleone d’un’epoca musicale».
Tipico del suo stile era il crescendo orchestrale su una frase ripetuta, che prevedeva l’aumento graduale dell’intensità del suono e che ha dato vita al famoso “crescendo rossiniano”.

Qui è possibile acquistare Una volta c’era un re

Di seguito il video dell’opera completa La Cenerentola: